Puc, Troncone va in caserma e denuncia

Pubblichiamo articolo de La Città di oggi 14.02.2010

Troncone va in caserma a denunciare il segretario comunale di Capaccio. Accesso negato alla visione della relazione programmatica del Piano urbanistico comunale: il consigliere comunale del Pdl, Giuseppe Troncone, denuncia il segretario comunale, Andrea D’Amore. Intanto l’assise civica, cui verrá sottoposta l’approvazione della relazione programmatica del Puc, è stata giá fissata per il 23 febbraio.
• Gli atti e gli elaborati tecnici saranno a disposizione dei consiglieri comunali solo cinque giorni prima della seduta consiliare. «Si tratta di una relazione programmatica complessa di quasi 600 pagine – afferma Giuseppe Troncone – un elaborato tecnico particolare per la cui consultazione, in tutta la sua interezza, occorre del tempo. E’ un atto pubblico realizzato con i soldi dei contribuenti e come tale è legittimo che i consiglieri, rappresentati del popolo, abbiano accesso agli atti attraverso la consegna di una copia in tempi utili per un’adeguata visione dello stesso». La richiesta di accesso al Puc era stata protocollata venerdì mattina. «E’ un documento che giá da tempo, ai sensi dell’articolo 5 della legge regionale 16/2004, oltre a quella specifica sulla trasparenza, doveva essere nella disponibilitá di tutta la comunitá». Ma la richiesta di Troncone all’ufficio segreteria non ha avuto alcun riscontro e «dopo due ore ho chiesto notizie in merito. Il funzionario ha ribadito che l’accesso agli atti era limitato e, – racconta il consigliere del Pdl – ad una mia richiesta di dichiarazione scritta in merito, ha risposto che non era nel mio diritto chiederla e che non aveva intenzione di rilasciare alcuna dichiarazione. Alla sua affermazione, che l’accesso agli atti mi sarebbe stato garantito allorquando fossero stati completati gli atti preparatori del Consiglio comunale, ho ribadito che la mia richiesta prescindeva da tale esigenza. E che era finalizzata al ruolo assegnatomi dalla cittadinanza e che lui, con atteggiamento ostruzionistico, osteggiava in modo non legale la pienezza del mio mandato». Troncone ha proceduto con una denuncia presso la locale caserma dei carabinieri. Sulla vicenda interviene anche il responsabile del punto Pdl Franco Sica: «E’ davvero grave la chiusura dell’amministrazione alla pubblicitá degli atti inerenti la nuova relazione programmatica al Puc. La questione viene trattata come se fosse cosa per pochi eletti e non di tutti i cittadini di Capaccio. Non possiamo non chiederci le ragioni di tale diniego».
Angela Sabetta

You must be logged in to post a comment.