LICEO SCENTIFICO RINVIATA L’INAUGURAZIONE

Tutto di corsa per procedere all’inaugurazione della nuova struttura scolastica e per rientrare nei tempi della campagna elettorale. Purtroppo alcuni genitori hanno contestato l’affannosa corsa del preside, che si stava dando da fare per agevolare l’apertura anche senza aver chiuso il cantiere ed ultimati i lavori. Un pò come dire : a caval donato non si guarda in bocca!

Dopo tanto tempo atteso, si arronza tutto per velocizzare l’inaugurazione e per dire che “l’ho fatto io!”.  Ma che stranezza questa! Eppure gli attori sono là, il popolo  sa chi sono e cosa fanno.

Come si può pensare di aprire una scuola senza palestra e con un cantire aperto? E’ un pericolo enorme, si sorvola la sicurezza dei ragazzi. Ci sono ancora ruspe in azione, smottamenti di terreno da sistemare, segnaletica da fare, cartelli da sistemare, cavi per terra, un cantiere mezzo aperto.  E poi, chi è stato lo scenziato che ha autorizzato l’avvio delle lezioni nella struttura ancora non pronta e con un cantiere in esecuzione  con i lavori non ultimati?

La frenetica corsa al taglio del nastro diventa un cappio alla gola quando gli attori sono dedicati a tutt’altro e non al bene pubblico. Ma l’abitabilità è davvero una pezza che non serve a niente? Esiste la sicurezza? Chi deve decidere è sicuro che la procedura è legale? Mà, auguriamoci che tutto andrà per il meglio e scongiuriamo i pericoli. I giovani di quella scuola sono ben vaccinati e sanno come ringraziare!

La marionettata corrente è l’ennesima che si ripete, ma l’elettore ha potuto valutare con tranquillità il valore di alcuni politici ed il valore della scuola. La sicurezza e la tipologia dell’opera speriamo corrisponda al progetto. Comunque l’inaugurazione è stata rinviata e speriamo che i lavori si completino al più presto, scongiurando la solita incompiuta opera che rincorreva una campagna elettorale.

Forse sarebbe stato meglio comunicare ai cittadini lo stato dei lavori che rincorrere affannosamente al taglio del nastro.  Pensa bene chi pensa al solito furbo!

You must be logged in to post a comment.