Il nuovo aeroporto fermo con i voli

Annuncio a sorpresa quello fatto dalla Global Aviation Network che ha sospeso il servizio che assicurava per l’aeroporto di Salerno. La società che ha dato vita allo scalo in un lungo comunicato specifica le ragioni che hanno portato alla scelta, alcune legate agli scenari economici mondiali, ma altre a motivi locali. Fra questi la scelta di OrionAir fatta da Global Aviation Network come partner per operare i voli. ”Purtroppo e sorprendentemente, alcuni dei problemi che hanno creato maggiori disagi ai passeggeri sono venuti proprio dal velivolo”, si legge nella nota. Altro attore negativo di questa vicenda è stata la contrapposizione fra enti ed istituzioni: ”La politica locale è stata, in tutti questi mesi, così capace di influire negativamente sul destino dell’aeroporto, da rendere la cosa del tutto inspiegabile agli occhi di una società che si stava impegnando con tutte le sue risorse, finanziarie, tecniche e umane, per fare funzionare i voli. L’escalation di scontri, il cui apice è stato il momento in cui si è arrivati a provvedimenti giudiziari gli uni contro gli altri, hanno generato profondo disagio presso il pubblico, un calo della domanda, la convinzione presso molti che l’aeroporto avrebbe chiuso e la presa di posizione di alcuni operatori turistici, soprattutto agenzie del nord Italia, che ‘Salerno non funziona’, con conseguente vendita di biglietti su Napoli e disagio per i salernitani. Fattori quali minacce di scioperi, mancanza di segnaletica stradale, carenze infrastrutturali e altre situazioni poco piacevoli non hanno aiutato lo scalo a sostenere i voli di Global Aviation”. Gli ultimi incidenti sono stati la rottura del sistema VOR e l’azionamento da parte del personale di pulizia, dello scivolo d’emergenza che ha impedito i voli. Il presidente del conorzio aeroportuale, Augusto Strianese, precisa che l’aeroporto non chiuderà e che il consorzio è parte lesa in questa vicenda e si sta già attivando a trovare altre compagnie aeree disposte a garantire il servizio. I legali del consorzio sono già al lavoro, aggiunge, anche perché sono gia’ stati venduti 3000 biglietti aerei per le prossime vacanze di Natale, ”il segnale più evidente questo della buona salute dello scalo salernitano e delle grandi potenzialità che ha”.

You must be logged in to post a comment.