Il calore del camino

Lo scopo di questa sintetica relazione è quello di evidenziare come il calore di un camino può rendere familiare  ed accogliente un ambiente  soggiorno delle nostre abitazioni.

Invece, per quanto attiene agli aspetti funzionali e fisici del riscaldare con il camino si rimanda a quanto già espresso nella pubblicazione di Ambiente Casa del 2004.

 

Sicuramente, come universalmente riconosciuto, il calore di un camino non riscalda solo l’ambiente ove esso si irradia, ma rende più accogliente e romantico il luogo ove è ubicato.

Riscalda lo spirito!

 

 

Pertanto come tutti gli aspetti legati all’architettura, non mi stancherò mai di ripeterlo, vanno integrati mediante forme e finiture esteriori consone alla scenografia domestica e al contempo al carattere, alle necessità, alle aspettative, alle esigenze estetiche di chi abita la casa. Ogni persona merita di essere appagata nella visione del suo intorno in maniera unisona al proprio “essere”, al suo “io interiore”.

 

 

Uno stereotipo anglosassone evidenzia che un soggiorno ravvivato dalla presenza di un camino trasforma il termine “house” in “home”: magia vera generata da quella atmosfera particolare che tutti conosciamo.

 

 

Ecco che si può pensare ad un camino inglobato in una parete (“camino parete”) con ripiani, librerie, impianti audiovisivi, quadri, oggetti, il “camino arco” un po’ tradizionale,  … oppure un camino oggetto in sé  (“camino quadro”) quasi nudo, quasi una scultura, quasi un piccolo monumento.

 

 

 

La bravura del progettista indirizzerà la donna e l’uomo verso la giusta scelta del camino, sarà la guida per realizzare i sogni, e garantire loro di vivere in una “home”,  in una “casa” piena di fascino e atmosfera.

 

Detto ciò, è importante ora dare alcuni piccoli suggerimenti per il corretto funzionamento del camino al fine di non far diventare un tormento un elemento così utile ed elegante.

 

Pochi consigli, poche istruzioni tecniche, ma particolarmente efficaci per il perfetto funzionamento del camino.

 

E’ opportuno subordinare la costruzione alle seguenti elementari regole:

 

  • il comignolo và posizionato ad almeno 50 cm al di sopra del colmo del tetto;

 

  • ogni singolo camino deve avere una propria canna fumaria, oppure vanno collegate con le opportune e apposite apparecchiature facilmente reperibili in commercio;

 

  • ogni canna fumaria dovrà essere posizionata ad almeno 50 cm più alta delle altre e possibilmente ad almeno 200 cm dalle altre;

 

  • la canna fumaria di dimensioni proporzionate alla camera di combustione dovrà essere ben coibentata;

 

  • ove possibile collocare il comignolo ad almeno 8 metri da ostacoli;

 

  • il comignolo dovrà avere il cappello antivento o aspirante;

 

  • la sezione della canna fumaria dovrà essere costante per tutta la sua sezione e si dovranno evitare ostacoli o strozzature;

 

  • il raccordo tra cappa e canna fumaria dovrà avere una inclinazione costante (massimo 45°) e non presentare spigoli o strozzature;

 

  • evitare di curvare bruscamente la canna fumaria;

 

  • installare le prese d’aria per consentire il circolo dell’aria;

 

  • installare i regoli di aspirazione e le porte di ispezione;

 

  • nel collocare in opera gli elementi di finitura e decoro come marmi, pietre , legni o altro si dovrà sigillare e rivestire le parti interne a contatto con il calore o la fiamma con malte refrattarie;

 

  • installare una griglia in ghisa, con cerniera, alla base del focolare per favorire uno spazio tra legna e base del camino e al contempo posizionare al di sotto un cassetto per la raccolta delle ceneri;

 

  • la parete di fondo del camino dovrà essere inclinata verso l’esterno e essere più alta della bocca del camino;

 

  • si consiglia di costruire la camera di combustione del camino con elementi refrattari (ghisa, mattoni, … ).

 

 

Per semplificare, ed evitare problemi si può scegliere di installare un corpo camino (le canne fumarie, gli accessori, gli impianti e moderni sistemi di combustione con fonti energetiche ecologiche/economiche/ad alta resa, …) prefabbricato e poi personalizzare la parte esterne secondo il proprio gusto e le proprie esigenze.

 

 

Amedeo  Bavoso

 

 

 

 

 

 

 

You must be logged in to post a comment.