Piani PIP: un disastro a danno delle imprese locali

Giovanni Monzo attacca il comune sul piano PIP. Quel progetto è una truffa per le imprese locali

In merito alla programmazione dei piani di insediamenti produttivi che il Comune di Capaccio Paestum ha già espletato in tre bandi pubblici, con esigue richieste di assegnazione, non mi risparmierò mai di dire che quel progetto è un disastro per le aziende locali. Sta danneggiando la nostra economia, e nessuno si preoccupa di questo argomento molto delicato ed importante. Prima o poi, dovrà venir fuori la macagna, ed allora scoppierà lo scandalo. In merito ne sentiremo delle belle! Mi auguro che quanto prima la magistratura intervenga per vedere le responsabilità di chi sono, e vada a fare una visitina al procedimento. Ci sono in corso circa 15 procedure legali che prima o poi dovranno dare delle risposte ai nostri  cittadini. Stiamo aspettando pazientemente il corso dei fatti, limitandoci ad informare uno ad uno, i vari consiglieri comunali, sindaco ed assessori che questo “affare” è una scure di decapitazione per i nostri giovani, gli imprenditori e allo stesso ente comunale che dovrà darne spiegazioni e risarcire gli imprenditori locali quando si arriverà alla resa dei conti legali.

Il comparto Pip si estende su un’area di 350.000 mq, con 62 lotti di metrature che variano dai 1800, 3500, 5000 mq.

Scarica il regolamento aree PIP

Scarica il piano economico

8 Lotti insediati

You must be logged in to post a comment.