Falò con i soldi dei cittadini, si asfalta a volontà!

Segnalo che la strada che circonda la muraglia di Paestum è la quarta volta che viene asfaltata nell’arco di un anno. Prima con una miracolosa farina bianca, poi con della polvere miracolosa trasparente, poi ancora con asfalto classico ed oggi con un doppio asfalto miracoloso.

Trattasi del tratto stradale che porta dalla ex Cirio alla stazione di Paestum, peraltro un tratto stradale con una  ottimo manto esistente.

In questi giorni è stato rimosso l’asfalto buono per rifarlo placcato oro probabilmente. Mentre la stessa strada che porta dalla stazione di Paestum all’incrocio di via Tavernelle è pieno di buche ed è tutt’ora dissestato. Nessuno se ne preoccupa.   Non so se è il momento di infiammare i soldi pubblici in questo modo, ma è sicura una cosa che sia il Comune di Capaccio che la stessa Sovraintendenza  ancora non hanno capito che la manna è finita e che bisogna ottimizzare i consumi per andare avanti.

Ancora si festeggia a piena ingordigia con i soldi dei cittadini facendo forca e fieno alla faccia della crisi e della disoccupazione.

Qua siamo nel paese di pinocchio dove si sperperano i soldi rifacendo 300 metri di asfalto. Il gioco del leva e metti.

Stiamo alle docce con i soldi pubblici. E pensare che c’è “gente che ha seri problemi di sopravvivenza”.

E’  la conferma di quello che diciamo noi di ITALIA DEI VALORI da tempo!.

Il segretario cittadino Giovanni Monzo

You must be logged in to post a comment.