Design = arte?

Il concetto di design ha assunto negli ultimi anni sempre maggiori e nuove implicazioni, assumendo, in molti casi emblematici, tutti i ruoli propri dell’arte: in modo speciale e particolare l’essenza e la capacità di suscitare emozioni, stimolare l’attenzione delle persone, provocare col tempo un cambiamento dei bisogni collettivi, e rendere il quotidiano più semplice.

Man mano, nel suo processo evolutivo, vi è stato un  passaggio dal design inteso come mero disegno industriale (con attenzioni rivolte esclusivamente alla funzione e all’ergonomia) ad un design capace di affondare i suoi principi ispiratori, le sue argomentazioni teoriche, nel mondo sublime dell’estetica intesa, sia ben chiaro, non come materia parzialmente dentro la filosofia, ma interamente in essa per quanto concerne bellezza, arte, gusto, e stile.

Nel processo formativo, dunque, lungo il percorso che si parte dall’idea progettuale alla realizzazione del prototipo dell’oggetto, il designer è chiamato ad assimilare tutti i segnali del mondo e tutto l’intorno dell’essere umano, e poi estrinsecare tutta l’esperienza sensoriale e spirituale/sentimentale nell’atto creativo.

Per giungere alla forma (aspetto spaziale esteriore dell’oggetto) i tentativi dall’idea alla produzione sono molteplici (si veda nelle immagini della “maniglia open”, della “lampada prima”, e del “tavolo x” come da un primo disegno possono scaturire più varianti, più prototipi, più realizzazioni): un fare e rifare reiterato più volte; un voler preordinare, afferrare, la simultaneità tra invenzione/ingegno ed esecuzione; un rimuginare nella mente e sul foglio da disegno, un cercare quella forma quello aspetto già attivi ed esistenti nell’io in attesa di palesarsi.

Come spesso si dice: dare corso alla spunto per arrivare all’opera.

Ecco che l’oggetto di design, quando raggiunge la sua espressione più alta e completa, diviene opera, e come tale il design generante l’opera è arte.

 Architetto Amedeo Bavoso

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

lampada “prima”                                                                                                          maniglia “open”

 

 

 

 

You must be logged in to post a comment.