Convegno: sicurezza ambientale e idrogeologica Savoy Beach hotel 30 gennaio2011

Il dissesto idrogeologico è “la condizione che caratterizza aree ove processi naturali o antropici, relativi alla dinamica dei corpi idrici, del suolo o dei versanti, determinano condizioni di rischio sul territorio”. (definizione all’art.54 del D.Lgs. 152/06)

Il Ce.S.Di.S. (Centro Studi per la Difesa e la Sicurezza) la SmartCare srl e l’Ordine degli Ingegneri di Napoli e della Provincia di Salerno in Collaborazione con C.N.R. (Consiglio Nazionale delle Ricerche) IMAA(Istituto di Monitoraggio per le Analisi Ambientali) AMRA (Analysis and Monitoring of Environmental Risk) GEOSDI (Network per le Informazioni e Dati Geospaziali) SIN (Sistema Informativo Nazionale per lo Sviluppo dell’Agricoltura) e il DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE NAZIONALE, organizzano Domenica 30 Gennaio 2011, Ore 9:30

a Paestum, (Sa) sala Convegni Savoy Beach Hotel il WORKSHOP La Sicurezza Ambientale & Idrogeologica e sue Applicazioni.

Lo scopo del workshop è presentare i risultati di ricerca del programma GeoSDI e sue applicazione nel campo della sicurezza Ambientale e Idrogeologica. Suscitare interesse in ambito Campano, in modo da sviluppare possibili collaborazioni tra Imprese, Università, Regione, Province e Comuni.

GeoSDI è il nome del programma di ricerca quinquennale (2008-2013) che un gruppo di ricercatori del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR – IMAA),  su mandato e coordinamento dellaPresidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento di Protezione Civile, sta studiando e implementando mediante soluzioni Open Software per la gestione di Spatial Data Infrastructure.Inoltre, l’evento vuole essere anche un luogo di incontro e dibattiti tra, idee e progetti sulla Sicurezza Idrogeologica e Ambientale nonché un’analisi sui disastri idrogeologici accaduti inCampania in questi ultimi giorni, del come provvedere alla prevenzione e messa in sicurezza delle aree a rischio.

Ecosistema, Ambiente, numeri sempre più impressionanti

80% del Territorio Italiano è a Rischio

3,5 milioni di Italiani, ogni giorno vivono e/o lavorano in aree ad alto rischio di frane e alluvioni

2 Comuni su 10 hanno realizzato Ospedali e Scuole in aree ad alto rischio

In oltre 2000 Comuni sono state costruite abitazioni in aree soggette a frane e alluvioni

In 2.056 Comuni interi Quartieri sorgono su aree a rischio

In 3.581 Comuni, fabbriche, opifici e attività sorgono su aree a rischio idrogeologico

504 Comuni della Regione Campania (il 92% dei comuni campani) sono a Rischio Ambientale e idrogeologico

Comunicato stampa a cura di: Glicerio Taurisano

You must be logged in to post a comment.