Convegno a Capaccio Paestum Diamo Credito all’Agricoltura

 

Convegno a Capaccio Paestum    Diamo Credito all’Agricoltura

La Confederazione Italiana Agricoltori di Salerno, ha organizzato Venerdì 11 Ottobre 2013 alle ore 16.00, presso la sala riunioni della banca BCC di Capaccio- Paestum un convegno “Diamo Credito all’Agricoltura – nuovi strumenti finanziari per le agevolazioni agricole”.

La crisi in atto sta investendo tutti i settori ed in particolare quello agricolo, che già accusava fragilità strutturali, ostacolo del suo pieno sviluppo. In questa difficile situazione, le imprese agricole per poter affrontare con successo un mercato più vasto e globalizzato, hanno esigenza di apportare ammodernamenti all’interno delle loro aziende.

Per venire incontro alle esigenze delle aziende agricole – sostiene il presidente della Cia di Salerno Antonio Orlotti– è opportuno mettere in campo azioni che favoriscano l’accesso al credito da parte degli agricoltori. Azioni queste ultime che devono favorire anche il ricambio generazionale. Il credito è una vera è propria emergenza ma più credito in agricoltura significa anche consentire al nostro settore di affrontare le sfide della Pac verso il 2020, dell’internazionalizzazione e dell’innovazione.

Nel corso della Conferenza sono state presentate una serie di opportunità per erogare più credito all’agricoltura e per permettere maggiori investimenti, con particolare riferimento ad Agri Confidi, organismo fidi della Confederazione Italiana Agricoltori, che rilascia garanzie sussidiarie facilitando l’accesso al credito bancario per le aziende agricole. Sarà una importante occasione per un momento di confronto/dibattito sul tema del credito in agricoltura.

Giorgio Venceslai, Direttore di ISMEA-SGFA, ( Società gestione fondi per l’agroalimentare) ha illustrato i nuovi strumenti creditizi volti a migliorare la gestione finanziaria dell’impresa agricola.

Al convegno, moderato dal Direttore CIA Regionale, Mario Grasso; ha portato i saluti il Presidente della BCC di Capaccio Pingaro Rosario e il Sindaco di Giungano Francesco Palumbo, seguiti dagli interventi  del Segretario Nazionale Agia,  della Responsabile di Agri Confidi- Salerno, Brigida Cuozzo.

Il Segretario Nazionale Agia, la sezione dei giovani della CIA, ha sottolineato al importanza del ruolo strategico dei giovani per l’incremento della occupazione in agricoltura e per l’apporto delle innovazioni. Ed io vorrei ampliare il concetto di giovani (fino a 35 anni) con la figura dei disoccupati/mai occupati: giovani e disoccupati/mai occupati devono avere le stesse opportunità e le stesse corsie preferenziali.

L’intervento di chiusura  del dibattito affidato al Presidente CIA Salerno, Antonio Orlotti, ha evidenziato le problematiche del settore, la necessità di ottenere più facilmente e rapidamente finanziamenti e liquidità; ha constatato le ingiuste colpe arrecate a tutta l’agricoltura della regione per pochi casi di avvelenamento delle colture e dei terreni agricoli della provincia di Caserta, auspicando una più corretta e puntuale informazione in merito;  ha sottolineato il valore aggiunto derivante dai continui e quotidiani controlli delle aziende agricole e nelle aziende agricole della Campania. Il Presidente CIA Salerno, Antonio Orlotti, ha concluso auspicando in futuro numerosi corsi, seminari per diffondere la conoscenza e la cultura nel settore agricolo della piana del Sele.

A proposito suggerisco il tema dei prossimi convegni/seminari:

  1. Bio Tecnologie – miglioramenti di produzione – riduzione dei costi di lotta ai parassiti – benefici ambientali, e alla salute;

 

  1. Bio Lab – necessità di un bio laboratorio consortile nella piana del Sele.

PS. Dopo il convegno forse è stata stipulata la convenzione BCC Capaccio Paestum / Agri Confidi. Restiamo in attesa di conferme.

Cattura

Amedeo Bavoso

You must be logged in to post a comment.