Comune al collasso e senza soldi. Si tenta la tassa di soggiorno di 5 Eur a turista!

Capaccio comune al collasso finanziario: Si tenta la tassa di soggiorno per turisti. Ma poi la proposta viene accantonata. E’ così, l’infantile maggioranza del Comune di Capaccio Paestum,  ritira la proposta. L’istituzione della tassa aveva sollevato numerose contestazioni, soprattutto da parte degli operatori turistici e alberghieri che temevano un crollo di presenze al varo del provvedimento. La soluzione avrebbe potuto incidere sui flussi turistici negativamente. I turisti per evitare di pagare questa ulteriore tassa magari potevano decidere di scegliere altre mete.
• Rischio passato, nessuna tassa di soggiorno almeno per il momento sará istituita nella nostra cittadina, giá meta di qualche di visitatori che affolla i vari complessi turistici e il lungo litorale di Paestum. Un territorio predisposto ad altissima affluenza turistica che soprattutto durante il mese di agosto dovrebbe raggiunge punte elevate di presenze. Ma il momento di crisi in corso e la sua scarsezza programmatica lo raccatta a presenze arse. La classe imprenditorial turistic del nostro territorio è alla fame, scarse presenze, campeggi vuoti, locali deserti e attività commerciali a mezzasta, questa è la situazione. Mettere la tassa sarebbe decretare la chiusura di molte attività locali.

You must be logged in to post a comment.