CAPACCIO PAESTUM C O N D O N O E D I L I Z I O ULTIMA SPIAGGIA

IL RESPONSABILE DELL’AREA V,  Ing. Vincenzo CRISCUOLO, e  il SINDACO Dott. Italo VOZA hanno pubblicato attraverso manifesti e il sito del comune l’ AVVISO PER LA DEFINIZIONE DELLE ISTANZE di  Condono Edilizio presentate ai sensi delle leggi: 47/85, 724/94,  326/03.

Molte istanze non sono ancora definite, e in giacenza presso gli uffici comunali.

Il Consiglio Comunale, nella seduta del 31 Ottobre 2012, con delibera C.C. n. 81/2012, ha approvato l’attuazione di una seconda fase delle procedure in autocertificazione per la chiusura delle domande di condono, stabilendo altresì la riapertura dei termini per la presentazione della modulistica in autocertificazione ai sensi della Delibera di Giunta Comunale n. 118 del 13 luglio 2012 e successiva n.  147 del 27 luglio 2012.

Il Consiglio Comunale ha dato ai  cittadini,  che hanno ancora pendenti domande di condono edilizio, la possibilità di regolarizzare e concludere il condono e ottenere il definitivo rilascio del Permesso di Costruire in sanatoria.

I nuovi proprietari o eredi, subentrati nella titolarità della domanda di Condono, dovranno allegare copia del titolo di proprietà ( voltura della istanza di condono).

A partire dal 01 Novembre 2012 entro il 30 Aprile 2013 al fine di ottemperare al rilascio del provvedimento formale di condono gli
interessati dovranno presentare debitamente compilati e sottoscritti i modelli di autocertificazione ed autodichiarazione allegati alle citate delibere scaricabili direttamente dal sito del Comune oppure recarsi all’Ufficio Condono Edilizio, in via V. Emanuele al Capoluogo, e  contattare il Responsabile del Procedimento per qualsiasi informazione inerente lo stato di fatto di definizione dell’istanza e per il ritiro dei modelli di autocertificazione ed autodichiarazione. (I modelli sono scaricabili in formato PDF direttamente dal sito: WWW.COMUNE.CAPACCIO.SA.IT  nella sezione SPORTELLO UFFICI – EDILIZIA PER IL CITTADINO).

Entro il 30 Giugno 2013 l’Amministrazione concluderà l’iter dei procedimenti relativi alle istanze di condono  non assoggettate ai vincoli paesaggistici. Per quelle assoggettate ai vincoli la definizione sarà condizionata al rilascio del parere favorevole delle autorità preposte alla tutela.

ATTENZIONE qualora gli interessati non provvederanno entro il 30 Aprile 2013 alla presentazione delle autocertificazioni richieste, la pratica sarà archiviata con dichiarazione di decadenza e si provvederà all’applicazione delle sanzioni previste dagli articoli 30 e 31 del D.PR. 380/2001 che prevedono l’ingiunzione di demolizione nonché l’acquisizione del bene al patrimonio del Comune.

ATTENZIONE ultima spiaggia, ultima possibilità per  regolarizzare la situazione di abuso autodenunciata ai sensi delle norme previste dalle leggi 47/85, 724/94,  326/03.

Amedeo Bavoso

You must be logged in to post a comment.