Candidati al Consorzio di Bonifica sinistra Sele

q

Un ente importante oggi è ancora in discussione dopo le dimissioni dell’ex Presidente Pasquale Quaglia, di cui dobbiamo dire, politico molto improvvisato, di conseguenza ha fatto la fine del “POLLO DI MANGIME”!

Al suo arrivo al consorzio, qualche anno fa si è contraddistinto per aver assunto famosi personaggii a stipendio d’oro, inoltre introducendo alla dirigenza del consorzio il noto stratega ebolitano che negli ultimi anni ha disastrosamente condotto il comune di Capaccio nel baratro. Infatti, lo stratega ha contribuito con la sua grande arte al disfacimento della macchina comunale e al non risolvere nessun problema amministrativo del nostro Comune ormai pieno di controversie legali, introducendo famosi personaggi molto discutibili in uffici primari del Comune. Lo sfacelo degli uffici Lavori Pubblici ed Urbanistica è ormai noto. Infatti, questo famoso e grande dirigente, pagato a caro prezzo, ha talmente ingarbugliato l’ente comunale, che è difficile oggi trovarne il capo.

Ricordiamo la clamorosa distruzione della pubblica Helenia Paestum, poi finita nella tela SARIM… con un maxi appalto della spazzatura. Comunque non è di questo personaggio che vi voglio parlare, ma della nuova corsa al rinnovo del consiglio di deputazione del Consorzio di Bonifica Sinistra Sele.

Per quanto concerne il nostro territorio, continuano le minacce e le pressioni per ottenere deleghe dei consorziati locali. E’ sempre la dama, noto amministratore locale che si è attivato con tutto il suo apparato per garantire lo stipendio d’oro al proprio prolo. A questo, si sono aggiunti altri arroganti amministratori, ignoranti, nella pratica di saccheggio verso i nostri cittadini.

Noi, non ci possiamo che augurare che i consorziati raccolgano l’aria pesante diventata ormai una nefasta amministrativa e ci auguriamo che i risultati diano una netta linea di demarcazione. La nostra città è ormai stanca di subire ridicolerie da scavafossi che si eleggono a politici di razza.

Pertanto augurandoci una soluzione lungimirante e l’elezione di persone che amano la nostra terra con una gestione senza interessi personali cercando di far funzionare l’ente a servizio dei consorziati e con una gestione onesta e senza ombre, che veda annullare certe convenzioni ormai ridicole ai soliti “raccomandati”.

Vi elenchiamo di seguito i candidati in corsa alla nuova deputazione:

FASCIA N. 1

Lista numero 1: Luigi Ciliberti, Carmine Mauro, Ciro Raito

Lista numero 2: Giorgio Di Lucia, Franco Tarallo, Giuseppe Troncone

Lista numero 3: Antonio Di Lucia, Sergio Picariello, Giovanni Mottola

Lista numero 4: Carmine Frunzo, Angelo Gallo, Renato Tomasino

FASCIA N. 2

Lista numero 1: Roberto Ciuccio, Antonio Iannelli, Pasquale Marano, Gianpaolo Sodano, Mario Tedesco

Lista numero 2: Francesco Cammarano, Vincenzo Maraio, Giovanni Marra, Gaetano Romagnuolo

Lista numero 3: Vincenzo Fraiese, Erasmo Picilli, Orlando Mandetta, Maria Barlotti, Michele Maisto

Lista numero 4: Ettore Bellelli, Pierino Picilli

Lista numero 5: Raffaele D’Angelo, Matteo Franco, Renato Pierri, Angelo Torre

FASCIA N. 3

Lista numero 1: Carminantonio Calabrese, Mario Marino

Lista numero 2: Gianluigi Barlotti, Giacomo Lanza

Lista numero 3: Carmine D’Alessio, Giovanni Iannelli

Lista numero 4: Giuseppe Vicedomini, Giuseppe Ruggiero

FASCIA N. 4

Lista numero 1: Ezio Catauro, Domenico Salzano

Lista numero 2: Antonella Costantino, Alfonso Matrone

Lista numero 3: Gennaro Di Marco, Maurizio Miniaci

You must be logged in to post a comment.