A proposito di Craxi

Intitolare una strada a Bettino Craxi?

 Il consigliere comunale Angelo Valletta interviene sull’idea di dedicare una strada del comune di Capaccio alla memoria di Bettino  Craxi.

Ho appreso dagli organi di stampa la proposta, del mio amico e capogruppo del PD Ricci, di intitolare una strada (via Sterpinia?) alla memoria di Craxi.

Anche se non entrerò nel merito della vicenda, per stabilire la bontà di detta iniziativa, per onestà intellettuale devo comunque dire che la cosa non mi sembra molto urgente, visto che si parla di un uomo la cui vita e le cui vicende sono ancor oggi dibattute e controverse.

Detto questo, qualora l’amministrazione ritenga urgente il suddetto provvedimento, bisogna tenere in conto che la toponomastica attuale del nostro comune lo ha diviso per zone omogenee e, che in contrada Rettifilo, ci sono tutte le vie intitolate a uomini di stato, di politica e delle istituzioni, come  Sandro Pertini e Pietro Nenni. Se ciò non sarà possibile, visto che si parla di un grande statista e, come tale, uomo di istituzioni, potremmo intitolargli la strada dove è ubicata la massima istituzione del paese: il Comune oppure qualche strada nei pressi sempre del Capoluogo. Magari, si potrebbe scegliere proprio la strada dove abita consigliere Ricci.

E, se a Via Sterpinia bisogna per forza cambiare nome, essa va inserita in un sistema di denominazione stradale, che tenga conto di un potenziale sviluppo turistico (?) in quella zona.

Un’annotazione per concludere.

Molti socialisti, dopo la fine dell’epoca Craxi, Berlusconi compreso, sono confluiti nella destra e ne sono diventati la colonna portante. Un socialista di destra. Già…

Angelo Valletta

Consigliere Comunale PD

(ultimo segretario cittadino DS)

You must be logged in to post a comment.